domenica 5 maggio 2013

Emozioni e esperienza alla "prima" di Triathlon

Emozioni, divertimento e tanta esperienza, cioè errori, in quel di Pavia per la mia prima di Triathlon.
Temevo (per non conoscenza) la frazione a nuoto come quella di MTB perchè erano le prime così come i cambi e i dettagli (occhiali in primis) tecnici. Ed invece è andato tutto meglio del previsto ... poi quando nella corsa (5km duri su sterrato e con saliscendi secchi continui) avrei potuto scaricare i "cavalli" ho finito per perdere diverso tempo (stima 2 minuti) perchè nel complicato tracciato a 8 atipico (uno dei due anelli era da fare due volte) ho finito per sbagliare strada, fare circa 250 metri in più, tagliare il traguardo controllare con il giudice i passaggi per poi fare gli ultimi 500 metri finali.
La frazione a nuoto la chiudo in 16'39'' (per 750 metri), 120° su circa 140. T1 abbastanza lento (ma l'uscita dalla piscina è difficoltosa per distanza e per rampa di scale). Parto prudente in bici per alcuni passaggi critici (2 atleti finiranno all'ospedale con clavicola rotta) e vado in deciso crescendo. I km sono 12,5 e la media sarà di circa 21 km/h (103° posizione di frazione): considerando 9 passaggi a mano di circa 20 metri non potevo fare molto meglio. Complice il non cambio di scarpe (ho usato le scarpe da running per la MTB) il T2 è velocissimo (6° assoluto: la migliore frazione!). Parto di buona lena di corsa e supero uno dietro l'altro almeno una decina di concorrenti ... la fatica e il caldo si sentono forse però più sulla concentrazione che sulle gambe ... e così combino il pasticcio nel finale. Nonostante ciò arrivo 37° nella frazione di corsa per un piazzamento finale 96° che poteva essere almeno una quindicina di posti in meno senza il "complesso" finale. Ma alla prima quello che si porta a casa è l'esperienza, il divertimento di aver partecipato a una festa sportiva ben organizzata e la voglia di provarci ancora.
Resta la consapevolezza che il triathlon è uno sport molto duro che non si improvvisa sia tecnicamente che quantitativamente. La gara e anche il duathlon (autorganizzato) di due giorni dopo (saranno 34 km di ciclismo con bici da corsa su percorso duro da 100 a 550 metri di dislivello + 10km di corsa) mi hanno fatto capire che quest'anno sarà per me già ambizioso cimentarmi in un olimpico, lasciando il mezzo Ironman alle prossime stagioni, se il tempo e la salute saranno dalla mia parte.

Ora i prossimi obiettivi (non è detto tutti) potrebbero essere: una 10km di corsa, un triathlon olimpico (questo ? ne sapete qualcosa?) e magari la prossima maratona di Torino in autunno ... ma per ora meglio non correre troppo!

Di seguito il dettaglio degli allenamenti:

lun: riposo
mar: 11km FL
mer: Triathlon Sprint Pavia: 750m nuoto, 12,5km MTB, 5km corsa
giov: 5km FL + potenziamento
ven: 34km bici corsa tracciato impegnativo (+500) + 10km corsa media
sab: riposo
dom: 12km FL

8 commenti:

KayakRunner ha detto...

complimenti !!

franchino ha detto...

Bravo Stefano, buon esordio!

Ibiza130 ha detto...

Benvenuto in questo pazzo mondo! Ottimo esordio. E' dura ma la soddisfazione finale ripaga sempre!

lello ha detto...

un ottimo esordio ... bravo
che 10 k farai??????????????? hai deciso???

Kikko ha detto...

Ciao Stefano,complimenti per l'esordio nella triplice...lo sapevo che non ti saresti fatto bastare la corsa...comunque spero di incontrarti a qualche gara tipo 10,mezza o mara...come ai vecchi tempi:-)

MauroB2R ha detto...

bravo bravo!!!
è uno sport tutto da scoprire!!

Micio1970 ha detto...

@lello: non ancora deciso. Hai sito di Villasanta?

lello ha detto...

http://atleticavillasanta.teamartist.com/events/corsa-delle-cascine-2013/