lunedì 3 marzo 2008

1:26:41 : il racconto ...

Incominciamo dalla fine ... TDS conferma il mio rilevamento e mi assegna un real time di 1:26':41'' .
Ma torniamo all'inizio ... sveglia alle 6:00 per una colazione a base carboidrati (circa 400 kcal) abbastanza idradante (2 arance, 1 kiwi, 1 barretta ai cereali, 2 biscotti, circa 300 ml di acqua).
Il clima della giornata si presenta ottimo: già 9° gradi alle 6.30 e il sole è già splendente ...
Il viaggio è breve e rilassante soprattutto grazie alla sua presenza che non carica certo la tensione per l'evento imminente. Tutto è ben organizzato (10 e lode agli organizzatori!) e segnalato anche per un neofita come me: dal parcheggio alla zona partenza dove si lasciano le borse per la doccia e si ritirano i pettorali. Verso le 8:45 saluto dopo le foto di rito la mia dolce metà e mi concentro sulla gara con 10 minuti di stretching dolce e 15 minuti di corsa leggera con qualche allungo. Alle 9:15 vado verso la partenza ma forse è già tardi: almeno 600/700 persone mi saranno davanti ...
Alle 9:40 dopo il saluto delle frecce tricolori il via.

Dei primi 2 km ricordo lo zig zag per superare un bel po' di podisti più lenti ... il rischio di finire in un aiuola per la foga e la folla urlante che ci incitava.
Quando "riprendo" coscienza mi accorgo guardando il mio cronometro che sono passati più di 8'30'' ma non ho visto nessuna insegna del chilometraggio ... preoccupato di non aver fatto neanche un km ... chiedo ad un podista dal mio stesso passo che mi rassicura sul fatto che avevamo superato già il 2° km. Intanto si entra nella circonvallazione esterna di Piacenza e la folla come gli incitamenti aumenta.
Ad una curva vengo immortalato in piena trance agonistica dallo scatto (bravissima!) di mia moglie ...


La trance continua ... le gambe non si sentono mi sembra di volare ... la strada è in leggera discesa. Quando mi "risveglio" vedo finalmente il cartello del 5° km. Il cronometro segna 19'43'': quasi 3'56'' a km: un passo insostenibile ma la corsa è fluida. Bevo al ristoro ma rallento leggermente nonostante l'ingresso in Piazza Cavalli dove si arriverà alla fine mi dia altra adrenalina. Poi dal 7° al 10° km si esce lentamente dal centro... mantengo comunque un ottimo ritmo di circa 4' 08'' a km (i secondi 5 km li farò in 20'40'').

E quì iniziano le prime piccole difficoltà: un cavalcavia spezza il ritmo, si separano i due tracciati della mezza e della maratona, il paesaggio (come mi aveva anticipato un anonimo in qualche commento di un post pre-gara) si fa monotono e il vento si fa un po' sentire (qualcuno sotto la doccia sosterrà alla fine di aver perso almeno 10'' al km fuori città causa vento ... a me sembra esagerato). E' il tratto più duro psicologicamente della mia mezza: i dubbi incominciamo ad assalirmi, qualche dolorino alle gambe si fa sentire il pubblico è assente. Al 13° km mi raggiunge quella che sarebbe arrivata 2° nella classifica femminile: ha un ritmo costante: cerco di seguirla (e questo è un grande stimolo) fino quasi al 16° poi lentamente in progressione mi saluta (mi precederà di 1 minuto circa al traguardo). I terzi 5km sono i più lenti: li chiudo in 21'00'' con un andamento però regolare tra i 4'10'' e il 4'15''.

Dal 16° si percepisce il ritorno in città: le strade si popolano così come gli incitamenti del pubblico. L'adrenalina risale ... e quì strappo un pochettino sopratutto al 18° che chiudo in 3'57'': troppo veloce! Infatti l'indicatore segna riserva verso la fine del 19°km e il 20°km è molto duro: il peggior km da quando corro. Con i denti riesco a fare 4'21''.
Si entra nella zona storica di Piacenza: l'asfalto lascia il posto al pavè. E' un grande rettilineo finale: non è possibile mollare proprio adesso ... e così mi lancio in un sprint finale per tentare di stare sotto l'ora e ventisette. L'ultimo km lo faccio in 4'06''.

La crisi è passata ... lo striscione dell' arrivo e il tempo sul cronometro fanno miracoli: le gambe si ammorbidiscono. La cerco impaziente (ha appena filmato il mio arrivo) e dopo pochi secondi uno splendido bacio salato mi rinvigorisce. Questo è il video del mio arrivo ...











13 commenti:

Furio ha detto...

Grande Micio! Nel video sembri molto concentrato!! Grande!!!

Andrea ha detto...

Complimenti, ottimo esordio sulla mezza! Nonostante i dubbi dei giorni precedenti, sei riuscito a siglare davvero un bel tempo!

fabiodelpia' ha detto...

Bella corsa, Micio! Bravo!!

Claudio ha detto...

1:26:41 è un tempo stellare!!! Complimenti... sei un fulmine!!!

Cristian ha detto...

Grande!!! Davvero un bel personale, ora però sono cazzi amari, per migliorarlo devi soffrire di più la prossima volta, non era il caso di cominciare con un bel 1:35' per esempio, più facile da migliorare!!
Scherzi a parte sei stato veramente bravo ciao.

Lanfree Marathon ha detto...

Mi unisco agli amici con i complimenti! Un tempo simile per me è inavvicinabile e considerato che per te è un esordio non hai che da migliorarti. Una cosa importante è come l'hai preparata questa mezza e cioè in modo scientifico e il risultato è notevolissimo. Bravissimo...

franchino ha detto...

Complimenti Micio!

Mathias ha detto...

Grandissimo amico di blog..esordio col botto :-) bello il racconto ed il fimato!!

Micio1970 ha detto...

@tutti: grazie dei complimenti e ancora per gli spunti e per i consigli che mi avete dato. Ma adesso si riparte per ultimare la preparazione della Stramilano dove dovrò almeno avvicinare l'ottima prestazione di Piacenza. E le conferme si sa sono molto difficili ...

Master Runners ha detto...

Complimenti anche da parte mia!
Che esordio!
Altro che Micio, te dovresti chiama Tigre!
:)

Giulyrun ha detto...

Il ruggito del Micio !!

Simone ha detto...

Bravo Micio,
bella mezza e bel tempo

e mi raccomando 3'56"/km ora non è piu un ritmo impossibile ... avere fatto i primi 5km a quel ritmo ora ti permette di sapere che ci puoi fare tutta la mezza a quel ritmo

Daniele ha detto...

Grande prestazione! Anche i miei complimenti!!!