martedì 12 febbraio 2008

Sideropenia da runner ... no problem!

Da quando qualche anno fa mi sono appassionato alla corsa ho approfondito un po' di tematiche (su libri e via internet) relative alla fisiologia e alla anatomia umana in relazione allo sport e non solo. Con questo non voglio sostituirmi ai medici ma capire come monitorare i parametri più importanti del nostro corpo, quali segnali ci mandano, quando preoccuparsi e quando non e soprattutto valutare la competenza dei medici con cui ci interfacciamo per cercare di scegliere i più preparati.
Almeno una volta all'anno (a volte anche due ...) faccio le analisi del sangue complete come suggerito da Albanesi nel suo preziosissimo libro "Esami clinici" con una serie di indicatori di salute generale e di allenamento specifico (es: HDL ) alla corsa.
Anche questa volta il mio ferro è basso ... 53 mg/dl ma ... avendo ferritina (riserve di ferro) e tranferrina (trasportatori di ferro dalle riserve in circolo) normali e nessuna condizione di anemia (globuli rossi 4,86 milioni, emoglobina 15,4) non è una condizione in cui c'è necessità di integrazione di ferro ma è un tipico valore da runner. Quindi nessuna inutile (e a volte dannosa) integrazione ...e via di corsa!
Se poi volete qualche ulteriore chiarimento Albanesi quì chiarisce molto bene il tutto.

5 commenti:

Mathias ha detto...

ma noi runner per mantenere il ferro nella norma dobbiamo mangiare chili di spinaci? :-)

Master Runners ha detto...

Io purtroppo già era senza ferro quando non correvo, il Ferrograd mi accompagna da diversi anni :(

Micio1970 ha detto...

@Mathias: ma più che kg di spinaci si possono attuali semplici ma efficaci strategie per aiutare l'assorbimento di ferro: tipo 1)associare vitamina C mentre si mangiano cibi ricchi di ferro (es: bistecca con qualche goccia di limone) perchè l'associazione sembra aiutare l'assorbimento di ferro
2) Evitare la caffeina dopo un pasto ricco di ferro "vegetale" (proveniente da verdura) perchè la caffeina riduce l'assobimento di questo tipo di ferro di circa il 25%.

E poi come dicevo (letto ovviamente da testi scientifici) non è tanto la sideremia il parametro fondamentale quanto ferritina, transferrina, e emoglobina: se la triade è ok la sideremia bassa vuol dire il corpo usa tutto il ferro presente nel sangue ma è in grado di ricambiarlo.

Micio1970 ha detto...

@master: ferritina e emoglobina bassa?

carlo ha detto...

appena ritirati esami del sangue.
Sideremia ed emoglobina basse.
Fatico molto a correre e mi diventano subito dure le gambe.
Mannaggia tra due mesi ho la maratona.
bello il tuo blog