lunedì 30 giugno 2008

Allenamenti dal 23 al 29 Giugno (-17)

Settimana in cui continuano le ripetute in salita. Il fastidio ai glutei del "giorno dopo" non si è fatto sentire come la scorsa settimana. In compenso usando un nuovo paio di Saucony Progrid Trigon Ride 5 (uguali alle gemelle ormai con più di 800 km ...) martedì mattina durante il progressivo mi si è formata una fastidiosa vescisa ( la mitica ciocca ...) che però non mi ha fermato grazie ai mitici cerotti anti-vescica Compeed (tra i migliori in circolazione ...).


Questo il programma settimanale:


1 FP (Fondo progressivo) 10 km. Fatto 2km risc + 4 km FL + 3 km RG + 3 Km RG - 10 (media totale 4'29'').


2 4km FL + 15X 110 ripetute in salita + 2km FL. Fatto (1km di Fl in più iniziale) con ripetute corse a media di 22'''.


3 FL 18 km. Fatto fondo lento a 4’37’’ + 1km risc + esercizi per i piedi (livello medio).


4 (opz) FP 10 km. Fatto 4 km FL, 3 km RG, 3Km RG - 10.


Km tot.60


Osservazioni: Anche questa settimana sono riuscito ad inserire la 4° uscita, tutte fatte al mattino presto, partendo tra le 5:20 e le 6:00, in un'ora in cui l'aria è fresca e correre è ancora possibile ...

Ho provato sul Garmin 305 per la prima volta nel lento di Domenica la funzione Virtual partner con l'opzione del giro automatico settato sul km e devo dire che è molto comodo e divertente.


Meditazioni: Mi sono ufficialmente iscritto alla maratona di Alessandria del 19 Ottobre: 10 euro per iscrizioni fino al 30 Giugno. Sicuramente la maratona di Carpi o di Venezia sarebbero state per certi versi più affascinanti ma quella di Alessandria è la scelta sia di cuore che di testa migliore perchè:


  • le incognite della preparazione e la possibilità di infortuni alla prima preparazione sono alte

  • la tranquillità di uno spostamento di solo 30 minuti in macchina senza lo stress di viaggi o locazioni diverse dalla propria casa potrebbero essere un vantaggio

  • il percorso è piatto e l'affollamento basso

  • Alessandria e i suoi dintorni sono le terre dei miei avi e questo legame lo porto nel sangue ...

  • potrò avere al seguito mia moglie e mio figlio maggiore ... e magari anche il piccolo maratoneta bonsai e questo renderebbe comunque magnifico un mio arrivo "da vivo" sotto le 5 ore.

11 commenti:

Cristian ha detto...

Ottima scelta Micio solo che devi cominciare la preparazione in Agosto...

Michele ha detto...

Si anche per me è una buona idea peccato appunto che bisogna iniziare quando ancora fa potenzialmente caldo,parlando poi con un amico abbiamo notato che i migliori piazzamenti li fai nelle gare poco affollate.Io a verona terzultimo :)

Micio1970 ha detto...

@cristian: la mia preparazione è già cominciata 1 mese fa secondo il programma albanesi di 20 settimane: certo l'inizio è graduale e lento come è giusto che sia mio avviso a un neofita della maratona ...

@michele: correndo la mattina presto (5:30 - 6:00) il caldo (almeno per ora) è inesistente...

albertozan ha detto...

molto lunghe quelle ripetute brevi...io mi fermo a 70-80m per max 15-17'' anche perchè poi il muscolo mi cede...ma dipende ovviamente dalla pendenza...

Micio1970 ha detto...

@alberto: la pendenza è circa del 10-12%

Furio ha detto...

Vai Micio! Sei più Furio di me ;)

Alvin ha detto...

Micio....con la costanza e applicazione negli allenamenti che ci stai mettendo???(per non parlare dei tempi)mi è piaciuta molto la battuta del: "se arrivo vivo in meno di 5 ore..." vali molto meno in termini di tempo, se continui così un 3:30 te lo porti a casa sicuro, godendotela con calma e assaporando il percorso,se la prendi dura e corri al limite dall'inizio alla fine con una buona dose di fortuna anche un 3:20ti va stretto,se è la tua prima ti consiglio vivamente di correrla a 10-15 sec/km in meno delle tue possibilità, arrivi ai 33-34 e se ne hai ancora fai gli ultimi 7-8 km con la freccia fuori e arrivi alla meta drogato di te stesso!!!!
Continua così!

Alvin ha detto...

Ops, volevo dire in più, delle tue possibilità.

Master Runners ha detto...

Certo se avrai accanto i tuoi "supporters" sarà tutta un altra storia!
Le maratone poco partecipate alimentano il piccolo mostriciattolo della crisi nei momenti in solitaria.
:)

Micio1970 ha detto...

@master-runners: si hai ragione le crisi in solitaria sono un rischio ... ma ogni medaglia ha il suo rovescio ...

Micio1970 ha detto...

@alvin: 3:30 è un obiettivo relaizzabile in effetti se i lunghi daranno un responso positivo ...