venerdì 20 giugno 2008

Il manuale completo della corsa

E' uscito da poche settimane. L'ho letto in pochi giorni ... credo che lo rileggerò ancora nei prossimi mesi. A mio parere è il libro più completo sulla corsa oggi in commercio. E' vero non posso millantare di aver letto tutti i libri di corsa in tutte le lingue ma almeno una occhiata di qualche ora l'ho data a quelli in Italiano e in Inglese, riempendo il "ripiano sport" della mia libreria e utilizzando le ore di pausa pranzo per scroccare letture rapide alla Libreria dello Sport e alla Feltrinelli di Milano.
Nessuno offre un taglio concreto, esaustivo, sintetico e scientifico come il "Manuale completo della corsa" di Albanesi. Certo "Lore of running" di Tim Noakes offre approfondimenti di ricerche scientifiche più dettagliate ma un libro di 1000 pagine non è tagliato per un neofita della corsa ...

I libri di Pizzolato trasudano di esperienza agonistica e sono scritti molto bene ma hanno come "target" l'amatore evoluto e non entrano nel dettaglio fisiologico della corsa. I libri di Speciani sono accattivanti ma alcune basi fisiologiche su cui si basano sono "forzate" (indice glicemico, approccio omeopatico ecc.) , il meglio dei suoi libri sono le parti scritte da Trabucchi.

Il nuovo libro di Albanesi, una significativa evoluzione del precedente "Correre per vivere meglio", tratta la corsa a 360° da infinite angolazioni dando sempre la giusta enfasi all'approccio salutistico della corsa stessa. In particolare segnalo alcuni punti che non sono presenti (alcuni in maniera completa) nel sito e che costituiscono gli aspetti più "pregiati del libro":

- "il modello di albanesi", una visione sistemica, semplice ed esaustiva della fisiologia della corsa che spiega in poche pagine quelli che sono suoi i principali meccanismi e i limitatori assoluti e relativi delle nostre prestazioni

- le ultime dettagliate teorie delle diverse tipologie di allenamento con tanti programmi parametrici per distanze dagli 800 metri fino alla mezza maratona

- una analisi completa del potenziamento muscolare, dello stretching e dei principali infortuni

- un approccio psicologico concreto per fare della corsa il nostro sport fino alla vecchiaia.

E' a mio parere un libro che qualunque runner, più o meno vicino al modo di vedere la corsa di Albanesi (da wellrunner) dovrebbe leggere ... potrebbero essere i 24,30 euro meglio spesi ... forse più delle scarpe stesse!

Forse più delle mie poche e confuse parole vale la pena di leggere la sintesi che è anche il retro del libro o ancor meglio l'indice dell'opera.

7 commenti:

Claudio ha detto...

Complimenti per questa bella recensione. Io ho letto "Corre per vivere meglio" di Albanesi e mi ha abbastanza convinto. Me lo consigli nonostante questa precedente lettura?

Micio1970 ha detto...

@claudio: te lo consiglio assolutamente: gli argomenti del precedente libro sono ampliati e aggiornati!

UomoCheCorre ha detto...

Tempo fa un podista mi ha chiesto per e-mai un consiglio su un libro che parlasse dei benefici della corsa. Ho ammesso di non averne ancora (purtroppo) mai letti. Però gli ho detto di provare a chiedere a te. Ripensandoci, direi che ho fatto proprio bene...

Micio1970 ha detto...

@Andrea: grazie del complimento ... in effetti mi piace leggere "di corsa" ma poi tra la teoria e la pratica ... tutto si fa più difficile ...

Mathias ha detto...

secondo me stefano, per la cultura che ti stai facendo il prossimo libro che troveremo in commercio sarà il tuo..eh eh

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e