martedì 24 giugno 2008

Quando ...


Quando ti alzi la mattina molto presto convinto che stai per cominciare la giornata nel migliore dei modi ...

Quando esci di casa e senti già il calore (per il momento dolce) del sole appena uscito dalle colline ...

Quando senti la città che sta ancora russando mentre ti dirigi verso le campagne di corsa ...

Quando riesci pure a scattare una foto mossa ma stavi correndo a 4'40'' nella prima parte del progressivo del giorno ...

Tutto l'universo sembra in sintonia con la tua corsa ... tranne una fastidiosa ciocca che ti sta lacerando il retro del piede sinistro e ti lascia claudicante per tutto il giorno!

12 commenti:

Ezio ha detto...

Bravo bellissimo racconto!

GIAN CARLO ha detto...

Caspita Micio, io a quell'ora sono ancora un vegetale. Tu 6 già runner, fotografo, poeta, "bionico" etc.

Per il piede mi dispiace.

Pimpe ha detto...

..potevi pestare una cacca.. pensa positivo..!! :-))

Furio ha detto...

Bravo Micio, bello correre all'alba (o prima) qualunque sia la stagione; dopo il primo anno un po' per pigrizia, ma soprattutto per fare corsa sociale(in compagnia) ho spostato definitivamente l'orario alle 18.
Fortunatamente c'è il pro ed il contro in tutto ;)

Daniele ha detto...

Peccato per l'ultima frase... :-( Era tutto perfetto...

Micio1970 ha detto...

@gian carlo: il piede è causa mia ... ho usato scarpe nuove (anche se erano dello stesso tipo di quelle usurate) senza usarle molto non di corsa prima ...

@pimpe: in effeti non c'è limite al peggio

@furio: certo ogni cosa ha i suoi pro e contro: la socialità "di corsa" è qualcosa che invidio molto ma ci sarà tempo anche per quella ...

Michele ha detto...

Micio cos'è una ciocca ?
Ciao

Micio1970 ha detto...

@michele: è una vescica ... in effetti è un dialettismo che si usa dalle mie parti!

Master Runners ha detto...

Io ne ho una (ciocca) che ogni tanto torna fuori, non mi lascia mai in pace, stà sempre nascosta e ogni tanto mi torna a trovare. Ho notato però che preferisce le Asics!
Tra un pò le abbandono (hanno circa 400km) speriamo se ne vada anche lei :)

albertozan ha detto...

adesso so' che ho una ciocca tra il pollice e l'indice che mi perseguita....l'anno scorso ho fatto tutti i lunghissimi estivi alle 6 del mattino....stupende sensazioni...

UomoCheCorre ha detto...

Ah, una vescica? E io che pensavo a una ciocca di capelli. E cercavo di capire cosa centrasse... ;-)

Mathias ha detto...

io pensavo alla ciocca come ad una contrattura..bè non saresti stato così poetico. Ciocca=vescica.. bene ne ho imparata un'altra :-)