martedì 9 ottobre 2007

Pulsazioni a riposo e Vo2 max

Stamattina sveglia una decina di minuti prima del solito per misurare con il mio Polar Ax700 i battiti a riposo e quello che la Polar chiama indice di Fitness e che poi leggendo nelle istruzioni pretende di essere il Vo2 max (che calcolato a riposo mi sembra un controsenso ...).
Il test però era incentrato soprattutto sulla misurazione del battito a riposo per verificare se il lento lungo di Domenica (36 ore prima) era stato riassorbito e se gli allenamenti avevano prodotto un ulteriore abbassamento delle pulsazioni a riposo.

Risultato : 47 battiti per minuto. 1 pulsazione in meno rispetto al mio minimo del 04/09/2007. Quindi tutto ok: gli allenamenti sembrano efficaci e ben assorbiti.

Quanto all'indice fitness o Vo 2 max il risultato è stato 52. In effetti non sembra molto lontano dal vero visto che nel test del 04/09/2007 avevo percorso in 7' 1820 metri (è vero che erano stati percorsi sì a velocità costante ma durante il test dei 3000 metri) che corrispondono a 52,78 con la formula VO2 max = 29 * D.
In efffetti se lo ripetessi adesso (e lo farò dopo il test sui 10.000) avrei probabilmente un coefficiente più alto.

E domani ripetute 3X3000 (ritmo 10.000 4') + rec 1 km fondo lento: sarà molto dura!

1 commento:

Lanfree Marathon ha detto...

Gli allenamenti costanti creano meno forbice al recupero. In sostanza + ci si allena e prima si recupera. Il battito del cuore dovrebbe riassorbirsi dopo 24 ore sul lungo, cosa diversa sono le gambe! Bene nel test dei 7 minuti. Sono curioso del risultato sulla ripetuta da 3000...