giovedì 11 settembre 2008

Maratoneggiando: i paracapezzoli

Era dai tempi (metà anni '80) delle mitiche finali Boston - Lakers dietro le quali si celava nel cuore della notte una veloce e furtiva fuga verso le trasmissioni non proprio caste di Telereporter che non sognavo di mettermi (ai tempi per la verità il verbo, nei sogni di noi maschietti adolescenti, era al passivo) qualcosa sui capezzoli.


Dopo oltre 20 anni la stessa cosa è successa 3 settimane fa quando dopo un lungo, abbastanza lungo (circa 32 km) il capezzolo sinistro era fortemente arrossato e trasudava sangue. Il giorno dopo il solo sfregamento accidentale con la camicia mi procurava parecchie noie. Solo da quel giorno ho appreso l'importanza di quello che, all'interno del pacco gara della Stramilano, avevo considerato un curioso gadget ... certo perchè allora un lungo per me era fare 20-22 km!
Da quel momento ogni corsa più lunga di 20 km (dall'ora e mezza in su) mi vede usare questi simpatici attrezzi che nella porzione di mente rimasta adolescente sono un oggetto vagamente sado-maso.
ieri scorta da Koalasport ... e quindi il 19 Ottobre dove la componente sado-maso sarà alta ... questi preziosi attrezzi non potranno mancare sui miei capezzoli ...

Eccesso di protezione?

11 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Noto una deriva "goliardica", per strappare l'applauso.
Bene, il mio l'hai preso.
Per me la vaselina è sempre stata + che sufficiente :-)

Gianluca Rigon ha detto...

Confermo che sono ottimi. Li ho usati alla Jesolo Night Marathon e non si sono mai staccati.
Certo, un pò sado-naso....

Alvin ha detto...

Io se faccio dai 25 in su uso una specie di cerotto di carta che vendono in rotolini (a me l'han regalato al distretto sanitario chiedendoglielo gentilmente) spettacolare, non si stacca manco morto e appena si va in doccia, si massaggia un po' e si leva senza effetto ceretta!

Furio ha detto...

Ma scorta...quanti ne hai presi? ..non devi mica usarli i giorni prima, ma solo durante la gara...
;-)

Micio1970 ha detto...

@gian carlo: in realtà mi sono accorto che avvicinandosi la maratona la corsa stava perdendo a livello mentale quel connotato di puro divertimento che deve avere ... in questi casi la vita mi ha insegnato che un pizzico di goliardia e di "non prendersi troppo sul serio" aiuta ...

Micio1970 ha detto...

@Alvin: soluzione più economica e quindi più efficente della mia ... terrò presente

@Furio: purtroppo vendono solo la confezione da 20 (vedi immagine) ma non scadendo conto ti usarli tutti ... ma solo durante i lunghi e le gare lunghe ...

Michele ha detto...

io lo chiamo capezzolo di fuoco per me è solo il dx io uso la pasta di fissan anche tra le coscie quando uso i calzoncini, niente se uso i ciclisti. mmmmmmmmmmmmmmmm il pornopost però è un pochino gay non è che ci stai provando ?

Mathias ha detto...

non tiratemi dentro nel porno-post..se chiamate le blog runners se ne può riparlare :-)

Micio1970 ha detto...

@michele: non ho mai avuto (nella mia attuale vita ... nelle altre non ricordo ...) alcuna deriva gay!

@mathias: per ora solo commenti maschili ... non ha fatto molta presa nelle femminucce il post ...

Michele ha detto...

Risposta seria: donne se ne vedono poche in questi blog la pazzia sportiva è prettamente maschile le donne sono più assennate. Le femmine hanno il reggiseno che impedisce sfregamenti e quindi vanno a nozze

Micio1970 ha detto...

@michele: sì è vero almeno questo problema lo risolvono più facilmente ed in maniera più sistematica!