venerdì 12 settembre 2008

Maratoneggiando: le scarpe

Questo è un nodo dolente e spesso critico per noi podisti ... diciamo l'unica vera attrezzatura su cui i soldi sono sicuramente ben spesi. Poi in una maratona (dove lo sforzo è molto prolungato) gli errori di scelta si possono pagare a caro prezzo perchè basta una vescica per mandare in fumo la gara.

Dalla lettura di alcuni "sacri testi" e siti mi sembra che le regole basilari per le scarpe da scegliere per la maratona per un amatore "medio" come il sottoscritto siano questi

1- usare una scarpa possibilmente tra i 200 e i 300 km di percorrenza che garantisca ancora una buona ammortizzazione ma sia sufficientemente rodata. Certo Baldini vinse gli europei di maratona del 1998 calzando un paio di scarpe nuove ... ma lui è un marziano e le sue scarpe erano quasi su misura.

2 - usare una tipologia di scarpa molto ammortizzante piuttosto che una A2. Magari si perdono 1'' o 2'' a km ma è più alta la probabilità di stare alla larga da noie fisiche.

3 - usare una scarpa molto comoda perchè spesso dopo metà gara il piede gonfia (si arriva a "guadagnare" quasi mezzo numero) e quindi la scarpa "abbondante" (1/2 numero in più mediamente rispetto al numero di quelle "civili) diventa ancora più importante.

Ho dimenticato qualcosa? graditi ulteriori commenti e consigli.

Ho cominciato la preparazione 15 settimane fa con tre scarpe che alternavo. Scartate ai 100km le Cumulus ... mi riempivano di vesciche quasi ovunque ... sono rimaste le GTS Adrenaline (sì una A4 light che mi era stata consigliata per la pronazione "leggera" del piede destro) e le mitiche Saucony Progride Ride (quelle delle mezze primaverili). Entrambe mi hanno soddisfatto nei test dei lunghi finora fatti. Entrambe avevano superato i 400km e così ho deciso l'acquisto di un terzo paio che mi accompagnerà in questo finale di preparazionee serviranno per la maratona . Alla fine la scelta è caduta sul nuovo modello di Saucony Progride Ride, mezzo numero in più delle precedenti (8 e 1/2 al posto dell'8) assecondando le esigenze questa volta del piede destro mezzo numero più grande di quello sinistro. Stamattina prima uscita 15km di fondo lento a 4'34'': sensazioni molto buone ma il test decisivo saranno i 32 km del fondo lungo alla Tergat di Domenica ...

16 commenti:

luciano ha detto...

Sono innamorato delle ride. Ne ho già un paio nuovo da parte per quando le attuali si consumeranno. E le uso vounque.

In effetti vestono mezzo numero più piccolo, non solo a me.

D'accordo sui punti 1 e 2.

Sul 3 anche ma senza esagerare, recentemente ho preso una scarpa troppo grande e continuavo ad inciampare, per cui è opportuno trovare il proprio equilibrio, con un po' di spazio di fronte all'alluce.

GIAN CARLO ha detto...

Mi sembra che hai detto tutto.
Io il lungo da 32km lo avrei fatto solo dopo aver fatto almeno 100km con la scarpa che userei in gara.
Sui modelli io vedo solo i neutri, quindi non mi pronuncio.
Quando feci la maratona a 4.15 correvo con le phantom(Mizuno) da 240 grammi al mio numero 8,5 oggi ho già paura ad usare le skylon(NIKE) da 280

Mic ha detto...

Ciao Micio, condivido tutto e mi sembra sensato. Però mi ha messo in crisi! Hai dimenticato la scelta del calzino. ho corso almeno una decina di mezze con le nike zoom elitè (le varie edizioni), senza il minimo fastidio. 2, con la stessa scarpa e tempi molto simili, ma nell'ultima ho avuto grossi problemi di vesciche su entrambi i piedi. Premetto che non ho piedi delicati ed è stata la prima volta in gara. Il fastidio è iniziato intorno al 16°km e non mi ha compromesso la gara, ma se avessi dovuto proseguire per altrettanti 21km, non mi sarebbe stato possibili. Insomma, occhio al calzino e poi usare in maratona SEMPRE soluzioni già collaudate in allenamenti lunghi.

Nick.12 ha detto...

Dopo l'amore per le Asics Nimbus ho cambiato e ho trovato le Saucony Progride Ride veramente buone penso proprio che duplicherò l'acquisto...... perchè sono arrivato a 600km
Ciao Nick

Michele ha detto...

Condivido ma ritengo anche io le calze importanti quanto le scarpe per le vesciche

fabiodelpia' ha detto...

Sono anche belle! Anche l'occhio vuole la parte sua. Se poi mi dici che sono anche comode, mi tenti.
In bocca al lupo anche a te per il lungo alla Tergat. Ciao

Lucky73 ha detto...

Sto ormai finendo le Cumulus e già iniziato le Nimbus.
La mia "Prima" alla maratona la farò con le Nimbus IX ben rodate (arriveranno con circa 250 km).
Ciao
Lucky

Alvin ha detto...

E io che voglio dare il meritato congedo alle mie cumulus 9 con 960 km sulle suole rischio troppo? peso 68kg, le sento un po' andate ma non ho mai avuto una vescica, non fare il nuovo PB tra 15 giorni con loro, le vedo come un tradimento...sbaglio tutto?

Mic ha detto...

Alvin: secondo me hai sbagliato, perchè con scarpe "a fine carriera" sarebbe stato meglio affiancarci un paio di nuove, in maniera di farci l'abitudine in vista della maratona. Escludo che ti possano fare vesciche, ma oramai hanno perso in ammortizzamento. Se non altro si tratta di scarpe pesanti, molto ammortizzate già di loro, insomma, vai tranquillo. Ma la prossima volta, pensaci prima!

Simone ha detto...

Prima o poi devo provare le Saucony,
a me serve una scarpa super-ammortizzata,
per ora ho usato molto varia Asics, sempre ottime, e una volta le anche ottime Glyceryn 5 della Brooks ... ma provare altre cose per trovare di meglio é sempre utile.
Ho letto in un altro blog delle Saucony Trigon-5 Ride, qualcuno le ha provate?

Micio1970 ha detto...

@luciano: le ride sono veramente ottime. Quanto al punto 3 hai ragione ma il mio pasaggio al mezzo numero superiore si giustifica con il fatto che in effetti il numero che usavo nel piede destro l'alluce sfiorava la punta

Micio1970 ha detto...

@gian carlo: hai ragione sulla regola dei 100km: io ho osato perchè era la stessa scarpa (1/2 numero in più) e il fondo lento di venerdì (15km) mi aveva dato ottime sensazioni. L'azzardo peraltro è stato azzeccato perchè nel lungo di oggi le scarpe e non solo giravano a meraviglia senza problemi

Micio1970 ha detto...

@mic: non ho trascurato il calzino .. arriverà il post anche su quello ...

@nick12: è la mia terza Ride ... e forse l'ultima è ancora meglio delle precedenti ma forse è una sensazione per il mezzo numero in più che migliora ancora la mia calzata

@michele: fondamentale il calzino soprattutto come lo si indossa

@fabiodelpia: te le consiglio vivamente ... sono da provare

@lucky73: le nimbus sono state le mie prime scarpe da running. Non ho mai corso gare ma le trovavo molto comode. Ora con i miei 59/60 kg (6 kg rispetto agli inizi) sono troppo pesanti!

Micio1970 ha detto...

@alvin quoto mic ... il problema è solo l'ammortizzazione ormai persa ... ma se hai fatto un lungo di 37 km e non hai avuto problemi stai tranquillo ... del resto a 15 giorni cambiare è un azzardo!

Micio1970 ha detto...

@simone: potrebbero fare al caso tuo ... io le uso con grande soddisfazione da ormai un anno.

Claudio72 ha detto...

Io tifo per le Nimbus 10! Comunque Micio ormai i tuoi post sono molto più interessanti delle riviste che hai recensito!